Commento al vangelo2019-01-24T11:42:29+00:00
305, 2019

Omelia venerdì 3 maggio 2019

Tutti desideriamo conoscere Dio, entrare in contatto con il Padre e fare esperienza di Lui nell'intimità, così come scrive il libro della Genesi riguardo ai nostri progenitori Adamo e Eva. Perciò, la domanda dell'apostolo Filippo non suona così stravagante, tuttavia la risposta di Gesù apre orizzonti decisamente nuovi. Gesù afferma chiaramente la sua uguaglianza con il Padre […]

205, 2019

Omelia giovedì 2 maggio 2019

La frase cardine tratta dall’Apologia di Socrate è questa: «So di non sapere». Il filosofo greco ci insegna, a suo modo, la vera sapienza e ci dice quale sia la giusta consapevolezza riguardo alla propria vita e alla propria conoscenza. Possiamo vedere, in questa presa di coscienza di Socrate, la figura di Nicodemo […]

105, 2019

Omelia mercoledì 1 maggio 2019

Gesù si intrattiene ancora con il buon vecchio saggio Nicodemo, senza paura apre il suo cuore alla Verità di Dio e non nasconde nulla. La notizia sconvolgente e sempre valida riguarda l'immenso amore che il Padre nutre per il mondo e per l'uomo. Davanti a un amore di tale portata non c'è condanna, davanti a questo amore divino è possibile intervenire solo in due modi: o lo si accetta o lo si rifiuta […]

3004, 2019

Omelia martedì 30 aprile 2019

Solo attraverso il sacramento del Battesimo e il dono dello Spirito Santo si realizza la promessa di Gesù a Nicodemo. Il Vangelo di oggi ci invita a rinascere dall'alto e a ripartire dalla persona di Cristo, non importa l'età anagrafica, tutti abbiamo la possibilità di iniziare una vita nuova. Nei giorni della Passione, Gesù è stato innalzato sulla croce affinché l'uomo […]

2904, 2019

Omelia lunedì 29 aprile 2019

Il Vangelo di Matteo di oggi, ci presenta questo bellissimo inno di lode di Gesù al Padre. Tale brano non può non trovare migliore accoglienza nella festa di Santa Caterina da Siena, patrona d'Italia e d'Europa. La benevolenza del Padre in che modo si rivela, in che cosa consiste? Semplicemente nel presentare il Figlio, il depositario di ogni gloria, attraverso la virtù dell'umiltà […]

1704, 2019

Mercoledì Santo 17 aprile 2019

«In quel tempo, uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariota...», con queste parole l'evangelista Matteo sottolinea che il traditore appartiene al gruppo degli apostoli, o se preferiamo appartiene al collegio dei vescovi. In questo Mercoledì Santo è necessario riflettere sul fatto che i nemici più pericolosi della Chiesa, quelli che hanno saputo infliggere le ferite più dolorose, sono spesso quelli più vicini: sacerdoti, vescovi, cardinali, papi. Coloro che furono privilegiati da stare più vicino a Gesù, alzano per primi la mano per colpire il Maestro e fare danno […]